Damezumari – Hitherandthithering Waters Of

Genere: Emo, Modern stuff
Voto : 4.5/5

Tutt’ora, con i gruppi odierni, si rischia quasi di dimenticare cosa sia l’emo, ma per fortuna ne esistono ancora alcuni degni di questa etichettatura. Tra questi vi presento i Damezumari, un gruppo che si era gi� fatto notare -positivamente- prima di quest’ultimo 10″.
Prendete lo stile simil-parlato dei The Van Pelt, mischiatelo ad un hardcore di prima fattura ed ornate il tutto con brevi linee jazz. Il risultato sar� una prelibatezza per i vostri timpani, roba che se siete su questo sito non potete lasciarvi sfuggire.

Notare il titolo, alquanto improbabile, e ciò non può che far sperare in qualcosa di buono.
Le tracce degne di nota in questo vinile sono “Second Chance” e “Groundhog Day”. La prima è la canzone più dinamica, con i sui sei minuti di cambiamenti di ritmo continui. Una gemma.
La seconda, invece, è qualcosa di meno elaborato ma non per questo di impatto minore. Ci sono dei pezzi ripetuti molte volte, con dei cali di intensit� resi in modo perfetto, ed una voce davvero emotiva. La prima volta che ho ascoltato questa canzone, mi è piaciuta talmente tanto che me la sentivo rimbombare nel cervello, ed appena potevo me la ascoltavo di nuovo.

Questi Damezumari sono uno dei pochi gruppi emo moderni che io apprezzo completamente. Dopo che vi sarete procurati questo disco, cosa obbligatoria, non dimenticatevi delle uscite precedenti.

Vai alla recensione originale 

About these ads

About this entry