Christie Front Drive – Stereo

cover_christie.jpg
Genere: Post-emo, indie rock
Voto: 4/5

Ecco uno dei tanti gruppi che hanno copiato lo stile dei Sunny Day Real Estate, ma devo dire che questi ci sono riusciti discretamente bene. Va bene, non dovete aspettarvi nulla di nuovo ovviamente, ma è tanto per ascoltare nuove canzoni su quella scia.
Questo è il primo LP dei Christie Front Drive, conosciuto con il titolo “Stereo”, ma in realtà era un self titled. Viene registrato dalla Caulfield records nel 1996.
In questo disco c’è moltissimo spazio per i soli strumenti, e la voce non si sente molto. Ci sono ben quattro interludi dalla durata molto breve, completamente strumentali, che dividono l’album in vari tempi. Quasi una pausa di riflessione.

Solite voci malinconiche, una batteria non molto pronunciata e riff di chitarra tendenti al pop. In due parole: Midwest emo. Nel complesso un disco non molto aggressivo e le melodie se la prendono comoda ma, sia chiaro, senza mai annoiare. Melodie che trasmettono benissimo la malinconia anche senza voce alcuna. Se poi uno si sforza un pochettino trova pure qualche cosa di originale. In un pezzo ci sono anche le due voci in falsetto che oggi vanno tanto di moda.

Se vi piace questo genere date un ascolto a questi 10 pezzi. Certe canzoni meritano, e nel complesso è un buon disco di questo genere, e non dimenticatevi che anche loro hanno lasciato qualche segno nella storia dell’emo.

Vai alla recensione originale 


About this entry